SITO REALIZZATO E GESTITO
CON
SERIF Webplus X8

Licenza Creative Commons
"L'Antibagno", la rivista della scuola
Modulo di Ricerca per Wikipedia
Bacheca

Comunità studentesca de “L’Antibagno”
Questo sito fa uso di codice di terze parti (Shinystats e Google Analytics) a ristretti fini statistici e di diagnostica tecnica.  Nessun “cookie” di profilazione commerciale vi viene usato e nessun dato personale vi viene gestito, a parte l’indirizzo email  di quegli utenti che hanno scelto di comunicarlo per essere informati su iniziative a carattere culturale o sociale     

Ingresso Dove e quando Lezioni Scritti Rivista della scuola La rivista degli studenti "La Scuola di Atene"
Alcuni dei personaggi, dei luoghi e dei libri - in rigoroso disordine cronologico e geografico - che si possono incontrare assistendo alle lezioni della scuola.....

NB: cliccando sull’immagine si accede alla relativa voce di Wikipedia
Iscriviti alle notizie della scuola: potrai essere informato di ogni nuovo comunicato  riguardante la nostra attività direttamente dalla dalla tua barra dei “Preferiti” Per inviare una email al webmaster English version of the page

I Percorsi di Storia del Pensiero Umano in funzione della didattica della lettura e della scrittura rappresentano un’offerta formativa gratuita rivolta a tutti i cittadini italiani e stranieri, indipendentemente dal titolo di studio posseduto, per favorire lo sviluppo dell’esercizio della lettura e della scrittura.

L’esperienza della lettura (come riflessione e analisi sul testo scritto) e della scrittura (come rappresentazione sintetica del proprio pensiero) è praticamente assente dalla vita del cittadino. Indipendentemente dal titolo di studio e dalle condizioni sociali il 77% dei cittadini non legge e l’86% non scrive. Circa trentacinque milioni d’italiani soffrono (a diversi livelli) di semi-analfabetismo ed è per questo motivo che non si legge e non si scrive: è quindi necessario mettere in opera una campagna di alfabetizzazione, di formazione e di animazione culturale che investa tutta la popolazione perché “senza alfabeto non c’è crescita intellettuale né sviluppo democratico”

come e perché…

Perché i cittadini dovrebbero seguire un itinerario di studio (gratuito, graduale e continuo) proposto dalla Scuola pubblica degli Adulti ?

Perché i Percorsi di Storia del Pensiero Umano in funzione della didattica della lettura e della scrittura perseguono alcuni importanti obiettivi utili per poter “investire in intelligenza”…

il legere multum…

I Percorsi di Storia del Pensiero Umano in funzione della didattica della lettura e della scrittura perseguono l’obiettivo di insegnare a “legere multum (a piccole dosi ma costantemente e con molta cura)”… è necessario imparare a dedicare dieci minuti al giorno all’esercizio della lettura, infatti l’abitudine a leggere, con attenzione, quattro pagine al giorno (in un anno diventano circa 1500…) fa del cittadino un lettore forte e consapevole.

il repertorio…

I Percorsi di Storia del Pensiero Umano in funzione della didattica della lettura e della scrittura perseguono l’obiettivo di insegnare ad “analizzare un repertorio culturale”… è necessario imparare a conoscere le parole-chiave e a capire le idee significative della Storia del Pensiero Umano se si vuole comprendere ciò che si legge e se si vuole avere un motivo per scrivere, senza “chiavi” (le parole, le idee) non si apre la porta della lettura.

la trama…

I Percorsi di Storia del Pensiero Umano in funzione della didattica della lettura e della scrittura perseguono l’obiettivo di insegnare a “sviluppare una trama intellettuale”… è necessario imparare a sintetizzare un proprio pensiero attraverso la scrittura, infatti l’abitudine a scrivere quattro righe al giorno, preferibilmente di carattere autobiografico, fa del cittadino una persona che sa spaziare con lo sguardo dentro di sé perché “non possiamo conoscere nulla d’esterno a noi scavalcando noi stessi”.

la trafila dell’apprendimento…

I Percorsi di Storia del Pensiero Umano in funzione della didattica della lettura e della scrittura perseguono l’obiettivo di insegnare a “riflettere sul proprio apprendimento”… è necessario imparare a governare, ad amministrare e a potenziare le azioni che favoriscono l’apprendimento: il conoscere (le parole), il capire (le idee), l’applicare (il piano di studio), l’analizzare (il pensiero), il sintetizzare (il testo), il valutare (la trafila cognitiva). Si apprende quando si segue consapevolmente l’itinerario che conduce “a imparare ad imparare”.

Il diritto all’apprendimento è uno dei diritti fondamentali della persona perché conduce alla conquista del diritto di cittadinanza, e il diritto all’apprendimento si acquisisce (non c’è diritto senza dovere) soprattutto maturando competenze nell’esercizio della lettura e della scrittura.

Il percorso formativo


L’ultima lezione

2017-10-18

SUL TERRITORIO DELLA SAPIENZA POETICA E FILOSOFICA AGLI ESORDI DELLA SCIENZA SI SVILUPPA IL TEMA DELL’AUTONOMIA DELLA LINGUA ...






Adobereader wmplayer1 Le lezioni di quest'anno

Libero canto (un’altra forma di scrittura)
Le canzoni di Giuseppe (agosto 1978)Anche i cultori del pensiero possono essere dei validi cantautori.
L’ agosto del 1978 è stato per Giuseppe un mese d’intenso impegno creativo in campo musicale…….  

Ultimissime dalla Scuola


PER VENIRE INCONTRO AI VISITATORI  CHE ACCEDONO
  DA DISPOSITIVI MOBILI (Smartphones e Tablets)



ho realizzato
un’ appendice al sito principale che ne riproduce una buona parte dei  contenuti, presentati però in forma adatta alla visualizzazione su gli schermi piccolo-medi di smartphones e tablets.
Perciò d’ora in avanti chi accederà  al sito da uno smartphone o da un tablet
* verrà automaticamente  re-indirizzato a questo minisito. Dal quale potrà comunque ritornare al sito principale se i contenuti ricercati non rientrano fra quelli duplicati.
 
Non esitate a segnalarmi eventuali difficoltà di utilizzo di questa nuova versione “mobile” del sito, ma tenete altresì presente che essa non è stata sviluppata secondo i canoni tecnici delle App presenti su Google Play (Android) o sull’Appstore di Apple, ma ne rappresenta solo una simulazione.

Luigi         

*  esclusa la serie Apple Ipad (compresi i recenti Air  ed Air Mini) e diversi modelli con schermo superiore a 9 pollici, i quali sono riconosciuti a tutti gli effetti come PC e perciò mantenuti sul sito principale



In Youtube è presente questo breve video  - pubblicato da Sicrea Firenze - che offre un’ essenziale ma efficace sintesi dell’attività della nostra scuola

Atto costitutivo e Statuto dell' associazione di volontariato ARTICOLO 34 Comunicati dalla scuola